Analisi

Le analisi di Gennaio

  • Juventus, ultrà
    e 'ndrangheta:
    la notizia c'è,
    ma non su Corriere
    e Repubblica

    Niente da dire: la notizia ieri c’era (e c’è). Eccome. Ma per la gran parte della stampa italiana (e per i telegiornali) oggi è come se non ci fosse. Sarà perché riguarda la famiglia Agnelli? Ansa: “La procura della Figc intende procedere con il deferimento di Andrea Agnelli, di tre fra dirigenti, ex dirigenti e funzionari, nonché della stessa Juventus a titolo di responsabilità diretta e oggettiva al termine degli accertamenti nati dopo l'inchiesta della procura di Torino sulle infiltrazioni della 'ndrangheta in curva. Lo si ricava dall'avviso di conclusione delle indagini firmato dal procuratore Giuseppe Pecoraro”. Agi.it: “L’inchiesta che fa tremare la Juve, rapporti fra Agnelli e ultrà legati alla criminalità”. Il Mattino: “Duro attacco della Procura: Agnelli incontrava i mafiosi”. Agli atti ci sarebbe che “(Agnelli) ha favorito consapevolmente, il fenomeno del bagarinaggio, partecipando personalmente, inoltre, in alcune occasioni, a incontri con esponenti della malavita organizzata e della tifoseria ultras e assecondando, in occasione della gara Juventus-Torino del 23.02.2014, l’introduzione all’interno dell’impianto sportivo, a opera di D’Angelo, di materiale pirotecnico vietato e di striscioni rappresentanti contenuti non consentiti al fine di compiacere e acquisire la benevolenza dei tifosi ultras”...

    data: 27/01/2017 19.46