Libri

Libri nel mese di Aprile

  • L’ORDINE DEL GIORNO
    di Eric Vuillard

    Eric Vuillard (Lione 1968), scrittore e cineasta, ha ricevuto vari riconoscimenti per i suoi lavori e in particolare il Premio Goncourt 2017 per L’ordine del giorno tradotto in Italiano, opera meritoria delle edizioni e/o, alla fine del 2018. Il saggio ci mostra il dietro le quinte dell’Anschluss, l’annessione dell’Austria da parte della Germania nazista nel marzo del 1938. Emerge così, considerati gli avvenimenti smontandoli per mettere a fuoco i retroscena, una versione e una visione della Storia più sfaccettata e, se vogliamo, ancor più cruda e dolorosa. Protagonisti e comprimari, tutto ci appare come ordito per apparire, creare consenso e le manifestazioni di giubilo per l’ingresso del Führer a Vienna con migliaia di ragazze che sventolano le bandiere con la croce uncinata, appaiono come un film di propaganda che pubblicizzava un mondo buono e nuovo anche se dietro le quinte tanti ebrei furono costretti a brucare l’erba dei prati e sottoposti a ogni genere di vessazione e umiliazione. In quei giorni di fibrillazione, quella primavera diaccia, foriera di tragedie a venire, si contarono quasi duemila suicidi ...

    data: 24/04/2019 19.02

  • STORIA DI CATANIA, DALLE ORIGINI AI GIORNI NOSTRI
    di Nunzio Dell'Erba

    Di Catania, pur avendola visitata un’estate di ormai molti anni fa, ho un ricordo limpido e cristallino, come limpida e cristallina, tagliente quasi come quella di montagna, mi sembrò la sua aria. Una città colorata, di un ordine magnifico e barocco, allegra e rumorosa nel suo assetto impeccabile. E poi, certo, l’Etna che si staglia sulla città. Ricordo che con la macchina arrivammo fin su, in un mare di lava nera pietrificata. Un paio di case erano state costruite proprio lì, ai margini delle colate. Il volume Storia di Catania, dalle origini ai giorni nostri di Nunzio Dell’Erba (Edizioni Biblioteca dell’Immagine) fa parte della collana Storie delle Città, diretta da Paolo Scandaletti. E’ corredato da piacevoli illustrazioni d’epoca, in bianco e nero. Dopo la bella prefazione di Alfio Caruso (interessante il paragone tra I Viceré e Il Gattopardo), questa Storia di Catania inizia esattamente dal principio, cioè dall’analisi del nome attraverso un’accurata ricerca onomastica: “Secondo l’ipotesi più attendibile, il nome “Catania” deriva dal greco Katà Aitnen, che significa ‘sotto l’Etna, ai piedi dell’Etna’”. Poi, pian piano, la storia si dipana attraverso uno studio minuzioso e sapiente. Lo scenario in cui la città si sviluppa è estremamente movimentato: conquistata da vandali e bizantini, da saraceni e normanni, da svevi, spagnoli e francesi - per non parlare del potere degli ordini religiosi, proprietari, insieme ad alcune grandi famiglie, dei territori e delle giurisdizioni - sconvolta da terremoti e pestilenze. E come non ricordare quei nomi ...

    data: 19/04/2019 14.20