IERI E OGGI

COL GREMBIULE
A SCUOLA?
SALVINI LO VORREBBE OGGI
RODARI ERA CONTRARIO
CINQUANT'ANNI FA

Afferma il ministro dell'Interno Matteo Salvini: “Abbiamo appena reintrodotto l'educazione civica a scuola e vorrei che tornasse anche il grembiule per evitare che vi sia il bambino con la felpa da 700 euro e quello che ce l'ha di terza mano perché non può permettersela. Ma sento già chi griderà allo scandalo ed evocherà il duce, ma un Paese migliore si costruisce anche con ordine e disciplina”. Quello che per Roberto Saviano è il ministro della malavita e, per la gran parte degli intellettuali di sinistra o semplicemente liberali, qualcosa di molto vicino al fascista se non sic-et-sempliciter un fascista, aggiunge sempre a proposito della possibile re-introduzione dell’obbligo del grembiule nelle scuole della Repubblica: “In Italia Salvini c'è la democrazia ma questo non deve impedire di avere non solo diritti ma anche doveri. Ed è soprattutto sui bambini che dobbiamo investire in educazione per non avere ragazzi che a vent'anni sono solo dei casinisti".
Diverso il parere del presidente dell’Associazione nazionale presidi (Anp), Antonello Giannelli: “Reintrodurre il grembiule nelle scuole è possibile, ma l’emergenza più importante è un’altra: i solai e i controsoffitti delle scuole andrebbero monitorati, ogni settimana c’è un crollo; a volte si tratta di fatti lievi, a volte cadono interi pezzi di soffitto: è una cosa molto urgente”. E su questo fronte il governo non ha fatto nulla, o quanto meno “non è arrivata alcuna segnalazione in tal senso dalle scuole”.
 Già alcuni mesi fa, a gennaio, si era tornati a evocare l’uso del grembiule a scuola. Non solo alle elementari, come aveva proposto Mariastella Gelmini, ex-ministra di Forza Italia, ma anche alle medie. Ci aveva pensato proprio il neo-ministro dell’Istruzione, il leghista Marco Bussetti: “Non ci vedo nulla di male nella divisa alle scuole elementari, per molte ragioni. Uniforma lo status dei bambini ed evita di sporcarsi. Si può scegliere, non è un obbligo. Alle scuole medie? Molti istituti all’estero ce l’hanno, dà un senso di appartenenza all’istituto… Ho avuto due figlie che l’hanno messo e non è stato un problema… Personalmente sono per il grembiule fino alle medie, semplificherebbe un certo tipo di relazioni”.
Secondo Skuola.net, da un sondaggio subito effettuato risulterebbe che il 52% degli  studenti boccino l’idea del grembiule. Secondo un altro sondaggio a cura di OrizzonteScuola.it, pare che l’idea non dispiaccia ai docenti: favorevoli al 77%, su più di 4mila e 700 partecipanti.
Interessante, a proposito del grembiule, l’articolo di Gianni Rodari (che pubblichiamo in foto) scritto mezzo secolo fa. In quel contesto, certamente molto diverso dall’attuale.