FATTI

Quanti e quali quotidiani
si vendono ad Angri (Sa)

Michele Mazza (*)

www.angri.info
Stimolato dalla lettura del dossier : “Carta vince” pubblicato sull’Espresso del 26 febbraio scorso, con i dati forniti...

Facebook, Twitter, Instagram:
più connessi, più isolati

galileonet.it (*)

di Maria Magistroni
Metterci in relazione, costruire una rete di contatti, condividere con gli altri. Questo dovrebbe essere...

"Comunicare la Chiesa
nell’era dell’informazione virale"

di Luca Quaresmini
Pare che, in Italia, i 2/3 delle notizie siano a carattere “ansiogeno”. Quando, poi, si considera che buona parte...

Libri e giornali, li leggiamo tutti
alla stessa maniera, anche se...

linkiesta.it (*)

di LinkPop
C’è chi legge tanto e chi legge poco (e c’è anche chi non legge per niente). Ma tutti...

Cattive notizie, le più resistenti
sulle homepage dei giornali

redattoresociale.it (*)

di Oliviero Motta
Quante volte ci siamo lamentati perché dai telegiornali e dalla stampa ci piovono addosso solo...

Se Nbc compra
il 25% di Euronews

repubblica.it (*)

di Aldo Fontanarosa
Nell'informazione all news prende corpo un'alleanza tra Stati Uniti ed Europa. Il canale televisivo...

Giornali splatter, battute
da spogliatoio, puro stile Trump

ilmanifesto.it (*)

di Bia Sarasini
Abbiamo mai visto un titolo di quotidiano che abbia definito, che ne so, «pisello al dente»...

Notizie false: in vista delle elezioni
i giornali francesi si alleano

internazionale.it (*)

di alexis delcambre
Otto mezzi d’informazione francesi, tra cui Le Monde, hanno deciso di collaborare con Facebook...

Giornali e social network
fanno fatica a collaborare

ilpost.it (*)

di gerry smith-blomberg
In un panorama dell'informazione sempre piĂą dominato dai social networtk, i giornali...

E l'edicola ti porta il giornale
a casa (a Viareggio)

iltirreno.gelocal.it (*)

di gabriele noli
VIAREGGIO. Talvolta le opportunitĂ  (proprie) sono dettate dalle necessitĂ  (altrui)......

Giornali, ecco perché
non li compra più nessuno

blitzquotidiano.it (*)

di sergio carli
Le vendite dei quotidiani in edicola sono in calo continuo da vent’anni. Se vogliamo elencare...

immigrati

CASSAZIONE
E "VALORI":
MA I GRANDI GIORNALI FORZANO
LE NOTIZIE

BEPPE LOPEZ (*)

Ieri, improvvisamente, la questione-immigrati è riesplosa nel Paese delle contrapposizioni radicali (preferibilmente immotivate). Non bastavano i 68 arresti per il Cara di Capo Rizzuto. Ci si è messa anche una sentenza di Cassazione, subito lanciata come benzina sul fuoco delle polemiche e delle strumentalizzazioni politiche: gli indiani sikh non possono circolare per le strade delle nostre città avendo alla cintura un coltello religioso, il kirpan, come vorrebbe la loro religione. Stavolta, a fare da grancassa alla forzatura mediatica, sino quasi alla manipolazione, sono state le due maggiori testate giornalistiche, ambedue con la prima pagina e le due pagine successive. E con gran giubilo di leghisti, post-fascisti e forzitaliani. “Migranti, sentenza sui doveri” sparava il Corriere della Sera. L’occhiello, più correttamente, riportava la notizia, ridimensionando la portata epocale del titolo: “Un indiano non potrà portare il pugnale sacro: sicurezza da garantire prima di tutto”. Ma il catenaccio sanciva la storicità dell’evento: “La Cassazione: gli stranieri hanno l’obbligo di conformarsi ai nostri valori”. Anche la Repubblica apriva così: “La Cassazione sui migranti: si conformino ai nostri valori”. E metteva in campo l’editoriale di Chiara Saraceno e ben quattro interviste (il capo della comunità sikh, la scrittrice “anti nozze combinate”, il costituzionalista Mirabelli e l’immancabile Bonino) ...