Libri

AMANTI LATINI
Carlo Fabretti e Franco Mimmi

VALENTINA CHIARINI

Mi ha messo allegria leggere questo breve libro su una storia d’amore che lieta certo non è, la relazione tra il poeta latino Catullo e Clodia, meglio conosciuta come Lesbia.  L’ho letto tutto d’un fiato, nonostante sia argomento ben noto e materia di studio nei licei, così come le poesie riportate nell’originale latino e nella traduzione in italiano.

Almeno due di esse, Odi et amo e Dammi mille baci, poi altri cento sono - o erano - entrate a far parte del patrimonio collettivo nazionale; citando Ginzburg in Lessico famigliare  “Una di quelle frasi o parole ci farebbe riconoscere l'uno con l'altro ... nel buio di una grotta, fra milioni di persone”.

Allegria perché Frabetti e Mimmi hanno saputo raccontare in modo avvincente le vicende storiche e politiche del tempo, riuscendo a dare voce a quanti di quelle vicende sono stati protagonisti con tutti i loro umanissimi difetti e virtù. Non solo, gli autori hanno fatto vibrare la città tutta, raccontandola in modo diverso da quello tradizionale.
Mi ha messo allegria leggere i brani del grande storico Jérôme Carcopino, che con il suo volume “La vita quotidiana a Roma” mi pare abbia rivoluzionato il modo di considerare la storia.
Mi ha messo allegria l’accostare a un amore lontano quello di un ragazzo dei nostri tempi che dei classici poco sa, per una ragazza conosciuta a un corso universitario.
Questo libro in realtà è un e-book, arnese che non uso mai perché leggere sullo schermo non mi piace; è stato concepito per gli alunni delle scuole superiori, e potrebbe essere il primo di una piccola collana. Sarebbe perfetto per avvicinare i ragazzi al mondo latino, alla sua lingua, alla sua storia, ai suoi costumi. Non posso che auspicarne la pubblicazione cartacea e la diffusione nelle scuole.

Libri più recenti